Regione del Veneto
Aggiornamento al 03/04/2020
 
COMUNE DI SAN PIETRO IN CARIANO
COVID - 19 POSITIVI

dati al 03/04 ore 09:00
(estrazione domiciliati da piattaforma PIC-19 di AZ ZERO)

SOGGETTI N. 48
 
 
Tutta la documentazione è scaricabile dal menù a destra di questa pagina
(per i soli dispositivi mobili dal menù in fondo pagina)



 
ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 37 DEL 03 APRILE 2020
Facendo seguito all'ordinanza n. 33 del 20.3.2020, valida fino al 3 aprile 2020, si dispone la proroga parziale della stessa fino al 13 aprile 2020 e si adottano ulteriori disposizioni urgenti per contrastare l'assembramento di persone in luoghi pubblici e aperti al pubblico in considerazione della idoneità del fenomeno a produrre la diffusione del contagio.

ORDINANZA DEL SINDACO N. 40 DEL 03/04/2020
Il 03/04/2020 il Sindaco ha emanato apposita Ordinanza Sindacale n. 40 disponendo il differimento dei termini delle precedenti ordinanze sindacali nn.30-31/2020.

 
COMUNICATO DEL SINDACO ALLA CITTADINANZA CARIANESE (AGGIORNAMENTO 02/04/2020)
 
 
ORDINANZA DEL SINDACO N.39 DEL 02/04/2020
Il 02/04/2020 il Sindaco ha emanato apposita Ordinanza Sindacale n. 39 disponendo il differimento dei termini delle precedenti ordinanze sindacali nn.32-34-35-38/2020 e la chiusura dell'Area Camper edelle aree destinate a orti comunali a far data dal 04/04/2020 al 13/04/2020.

 
DPCM 01 APRILE 2020 - PROROGA MISURE DI CONTENIMENTO AL 13 APRILE 2020
In data 01/04/2020 il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il DPCM che proroga fino al 13 aprile 2020 le misure fin qui adottate per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19.
In particolare:
  1. L’efficacia delle disposizioni dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 8, 9, 11 e 22 marzo 2020, nonché di quelle previste dall’ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020 e dall’ordinanza del 28 marzo 2020 adottata dal Ministro della salute di concerto con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti ancora efficaci alla data del 3 aprile 2020 è prorogata fino al 13 aprile 2020.
  2. La lettera d) dell'art. 1 decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 è sostituita dalla seguente: «d) sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Sono sospese altresì le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo;».
  3. Le disposizioni del presente decreto producono i loro effetti a far data dal 4 aprile 2020.
 
COMUNICATO DEL SINDACO SULLA SOLIDARIETA' ALIMENTARE
“Cari concittadini,
in riferimento alle misure e risorse per la solidarietà alimentare previste dalla Protezione Civile, vi comunichiamo che, ad oggi, non sono ancora disponibili i buoni spesa né è stata attivata la distribuzione dei generi alimentari o prodotti di prima necessità da parte dei Comuni, in quanto non abbiamo ancora ricevuto i fondi stanziati per questa misura. Appena avremo la disponibilità finanziaria dal Governo, stabiliremo le modalità di assegnazione e vi comunicheremo come potervi accedere.”

 
COMUNICATO DEL SINDACO ALLA CITTADINANZA CARIANESE (AGGIORNAMENTO 30/03/2020)
Il Sindaco in data odierna ha emesso comunicato alla cittadinanza carianese.
 

ORDINANZA DEL CAPO DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE N.658 DEL 29 MARZO 2020 - ULTERIORI INTERVENTI URGENTI DI PROTEZIONE CIVILE IN RELAZIONE ALL’EMERGENZA RELATIVA AL RISCHIO SANITARIO CONNESSO ALL’INSORGENZA DI PATOLOGIE DERIVANTI DA AGENTI VIRALI TRASMISSIBILI.
Con questa ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile Nazionale vengono definite le risorse per la solidarietà alimentare.

 
DPCM 28 MARZO 2020 - CRITERI DI FORMAZIONE E DI RIPARTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA' COMUNALE 2020
In data 28/03/2020 è stato emanato un nuovo DPCM che determina modalità di formazione e di riparto del fondo di solidarietà comunale per l'anno 2020.

 
ATTIVATI SERVIZI DI PULIZIA STRAORDINARIA
Sono stati attivati servizi di pulizia strade e marciapiedi nonchè pulizia bidoni umido e pensiline autobus. Nella sezione materiale informativo la nota in dettaglio.

 
NUOVO MODELLO PER LE AUTODICHIARAZIONI - 26/03/2020
È disponibile on line il nuovo modello di autodichiarazione per gli spostamenti, modificato sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal dpcm 22 marzo 2020.
Il nuovo modello prevede che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. In tal modo il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.
 
LA SPESA A CASA - INIZIATIVA DEL COMUNE DI SAN PIETRO IN CARIANO
L'iniziativa che ha avviato il Comune di San Pietro in Cariano, stante l’emergenza da Coronavirus, le conseguenti limitazioni alla mobilità delle persone stabilite con i D.P.C.M. emessi negli ultimi giorni e i provvedimenti di ordinanza sindacale ulteriormente stringenti. Periodicamente verrà aggiornato l'elenco degli esercenti interpellati che aderiranno all'iniziativa. Nel menù l'elenco aggiornato.
 
SERVIZIO DI ASCOLTO TELEFONICO DELL'ULSS 9 SCALIGERA
 
 
SOLIDARIETA' NELL'EMERGENZA
 
PUBBLICATO IL DECRETO LEGGE N. 19 DEL 25 MARZO 2020.
Questo decreto introduce misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. Il decreto prevede che, al fine di contenere e contrastare i rischi sanitari e il diffondersi del contagio, possano essere adottate, su specifiche parti del territorio nazionale o sulla totalità di esso, per periodi predeterminati, ciascuno di durata non superiore a trenta giorni, reiterabili e modificabili anche più volte fino al termine dello stato di emergenza, fissato al 31 luglio 2020 dalla delibera assunta dal Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, una o più tra le misure previste dal decreto stesso. L’applicazione delle misure potrà essere modulata in aumento ovvero in diminuzione secondo l’andamento epidemiologico del predetto virus, una o più tra le misure previste dal decreto stesso, secondo criteri di adeguatezza specifica e principi di proporzionalità al rischio effettivamente presente.
 
DECRETO DEL MINISTRO PER LO SVILUPPO ECONOMICO DEL 25/03/2020
A seguito del confronto intercorso tra il Ministro dello Sviluppo Economico, il Ministro dell’Economia e delle Finanze e le sigle sindacali nazionali, si sono convenute alcune modifiche all’allegato 1 del DPCM del 22 marzo 2020
Alle imprese che non erano state sospese dal DPCM 22 marzo 2020 e che, per effetto del presente decreto, dovranno sospendere la propria attività, sarà consentita la possibilità di ultimare le attività necessarie alla sospensione, inclusa la spedizione della merce in giacenza, fino alla data del 28 marzo 2020.
 

MODALITA' USO MASCHERINE USA E GETTA FORNITE DALLA REGIONE VENETO
In concomitanza con l'inizio della distribuzione delle mascherine della Regione Veneto alla popolazione sono state fornite anche le modalità di utilizzo delle medesime mascherine. Nella sezione materiale informativo le modalità.

 

ORDINANZA DEL SINDACO N. 38 DEL 24/03/2020 - PROROGA TERMINI DI EFFICACIA ORDINANZE SINDACALI NN. 32-34-35.
In data 24/03/2020 il Sindaco con propria ordinanza ha prorogato dal 25 marzo al 03 aprile 2020 le proprie precedenti Ordinanze n. 32 del 12/03/2020, n. 34 del 16/03/2020 e n. 35 del 18/03/2020.

 

COMUNICATO DEL SINDACO RELATIVO ALLA DISTRIBUZIONE DELLE MASCHERINE USA E GETTA DELLA REGIONE VENETO
In data odierna il Sindaco ha emesso comunicato circa la distribuzione delle mascherine usa e getta della Regione Veneto nel territorio comunale.
 

PREFETTURA DI VERONA - DPCM 22 MARZO 2020 - INDICAZIONI PER GLI OPERATORI ECONOMICI.
Per effetto del DPCM del 22 marzo 2020, sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ivi indicate, ad eccezione di quelle riportate nell’elenco contenuto nell’allegato 1 dello stesso decreto.
Le ulteriori attività funzionali ad assicurare la continuità di quelle di cui all’allegato 1, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali, possono proseguire, previa tempestiva comunicazione al Prefetto della provincia competente (MOD.1):
- della sede ove è ubicata l’attività produttiva;
- delle imprese e delle amministrazioni beneficiarie dei prodotti e dei servizi attinenti alle attività consentite.
Sono inoltre consentite le attività degli impianti a ciclo produttivo continuo, previa comunicazione al Prefetto competente (MOD.2):
- della sede ove è ubicata l’attività;
- delle motivazioni che non consentono l’interruzione (grave pregiudizio all’impianto o pericolo di incidenti).
I modelli suindicati si possono scaricare dal menù a lato nella sezione "materiale informativo".

 

ORDINANZA DEL SINDACO N. 37 DEL 23 MARZO 2020 - EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19 – PROVVEDIMENTI URGENTI E TEMPORANEI A SEGUITO DEL D.P.C.M. 11 MARZO 2020, DEL DECRETO LEGGE 17 MARZO 2020, N. 18 E DEL D.P.C.M. 22 MARZO 2020.
Con la presente ordinanza il Sindaco individua i servizi essenziali e le attività indifferibili da rendere in presenza. Il presente provvedimento ha efficacia dal giorno 24 marzo 2020 e fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica  da COVID-2019, ovvero fino ad una data antecedente stabilita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri su  proposta  del  Ministro per la pubblica amministrazione.

 
DPCM 22 MARZO 2020 . CHIUSURA ATTIVITA' PRODUTTIVE NON ESSENZIALI O STRATEGICHE
Il provvedimento prevede la chiusura attività produttive non essenziali o strategiche. Aperti alimentari, farmacie, negozi di generi di prima necessità e i servizi essenziali. Le disposizioni producono effetto dalla data del 23 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020. Le stesse si applicano, cumulativamente a quelle di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 nonché a quelle previste dall’ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020 i cui termini di efficacia, già fissati al 25 marzo 2020, sono entrambi prorogati al 3 aprile 2020.

L'allegato 1 è stato modificato con Decreto del Ministro per lo Sviluppo Economico del 25 marzo 2020.
L'efficacia del Decreto è stata prorogata al 13 aprile 2020 dal DPCM 01/04/2020.

 

ORDINANZA INTERMINISTERIALE DEL 22 MARZO 2020 DEL MINISTRO DELLA SALUTE E DEL MINISTRO DELL'INTERNO RELATIVAMENTE AGLI SPOSTAMENTI.
Dal 22/03/2020 è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.
Lo stabilisce l'ordinanza adottata congiuntamente dal ministro della Salute e dal ministro dell'Interno che rimarrà efficace fino all'entrata in vigore di un nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri, di cui all'articolo 3 del decreto legge numero 6/2020.

 

ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 33 DEL 20 MARZO 2020 E ORDINANZA DEL MINISTRO DELLA SALUTE DEL 20 MARZO 2020
Con le presenti ordinanze si danno disposizioni urgenti per contrastare l'assembramento di persone in luoghi pubblici e aperti al pubblico in considerazione della idoneità del fenomeno a produrre la diffusione del contagio.

L'efficacia dell'Ordinanza del Ministro della Salute è stata prorogata al 13 aprile 2020 dal DPCM 01/04/2020 mentre l'Ordinanza Rgionale è stata prorogata sempre al 13 aprile 2020 con la successiva Ordinanza Regionale n. 37 del 03 aprile 2020
 
AVVISO DEL SINDACO - DISTRIBUZIONE MASCHERINE DELLA REGIONE VENETO
In data 20/03/2020 il Sindaco in condivisione con tutti Sindaci della Provincia ha emesso un avviso circa l'inizio della distribuzione delle mascherine della Regione Veneto.
 

AVVISO DEL SINDACO ALLA POPOLAZIONE (AGGIORNAMENTO 18/03/2020)
Il Sindaco in data odierna ha emesso comunicato alla cittadinanza carianese.
 

ORDINANZA DEL SINDACO N. 35/2020 - MISURE TEMPORANEE IN VIGENZA DEL PERIODO DI EMERGENZA SANITARIA "COVID-19" SULLE MODALITÀ' DI ACCESSO A TUTTE LE PISTE E PERCORSI CICLO-PEDONALI, ALLE STRADE VICINALI DI USO PUBBLICO, ALLA STRADA "ALZAIA" DEL FIUME ADIGE PRESENTI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI SAN PIETRO IN CARIANO, COMPRESO IL DIVIETO ALL'UTILIZZO DELLE PANCHINE SU TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE FINO A TUTTO IL 25 MARZO 2020
Con questo provvedimento il Sindaco ordina:
  1. di consentire la circolazione sulle piste e percorsi ciclopedonali, sulle strade vicinali ad uso pubblico e sulla strada "'Alzaia" del Fiume Adige, ai frontisti e ai mezzi condotti per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o situa/ioni di necessità, come meglio indicato dai DPCM, citati in premessa;
  2. di vietare l'accesso ai pedoni su tutte le piste e percorsi ciclopedonali e sulle strade vicinali ad uso pubblico e sulla strada "Alzaia" del fiume Adige se no per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità, come meglio indicato dai DPCM, citati in premessa;
  3. di vietare l'utilizzo delle panchine ubicate sul territorio comunale;
sino a tutto il 25 marzo 2020, salvo diverse disposizioni.
 

DECRETO LEGGE 18 DEL 17 MARZO 2020. MISURE DI POTENZIAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE E DI SOSTEGNO ECONOMICO PER FAMIGLIE, LAVORATORI E IMPRESE CONNESSE ALL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19.
Il testo del decreto è scaricabile dal menù a lato.

 

ORDINANZA DEL SINDACO N. 34/2020 - CHIUSURA STRAORDINARIA E TEMPORANEA DELL'ECOCENTRO COMUNALE.
Con questo provvedimento il Sindaco dispone la sospensione del servizio si conferimento da parte delle utenze e la chiusura dell'Ecocentro comunale sito in loc. Ossan.

 

ORDINANZA DEL SINDACO N. 32/2020  - CHIUSURA ATTIVITA' MERCATALI FINO AL 25/03/2020.
Con questa Ordinanza il Sindaco ha disposto la CHIUSURA del “Mercato Settimanale del Venerdì’’ che si svolge in San Pietro in Cariano Capoluogo il venerdì mattina, e del “Mercatino a Km 0" che si svolge in San Pietro in Cariano Capoluogo il martedì pomeriggio, fino al 25/03/2020, salvo eventuali proroghe qualora se ne ravvisasse la necessità.
 

ORDINANZA N. 31/2020 DEL SINDACO - MISURE TEMPORANEE IN VIGENZA DEL PERIODO DI EMERGENZA SANITARIA “COVID-19” SULLE MODALITA' DI ACCESSO A TUTTE LE AREE VERDI COMUNALI E PARCHI PUBBLICI PRESENTI SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI SAN PIETRO IN CARIANO, COMPRESI PARCHI PUBBLICI CON AREE ATTREZZATE A GIOCHI PER BAMBINI, AREE CANI E AREE CIMITERIALI AL DI FUORI DI CELEBRAZIONI FUNEBRI SINO A TUTTO IL 3 APRILE 2020
Con questa ordinanza il Sindaco ha disposto la chiusura e il divieto di accesso a tutte le aree verdi comunali e parchi pubblici presenti sul territorio del Comune di San Pietro in Cariano, compresi parchi pubblici con aree attrezzate a giochi per bambini, aree cani e aree cimiteriali al di fuori di celebrazioni funebri sino a tutto il 3 aprile 2020.

 

DPCM 11 MARZO 2020 - CHIUSURA ATTIVITÀ COMMERCIALI NON DI PRIMA NECESSITÀ
Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha disposto la chiusura delle attività commerciali non di prima necessità.
Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 12 marzo 2020 e sono efficaci fino al 25 marzo 2020.
Dalla data di efficacia delle disposizioni del presente decreto cessano di produrre effetti, ove incompatibili con le disposizioni del presente decreto, le misure di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 e del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 9 marzo 2020.

L'efficacia del Decreto è stata prorogata al 13 aprile 2020 dal DPCM 01/04/2020.
 

ORDINANZA N. 30/2020 DEL SINDACO - MISURE TEMPORANEE SULLE MODALITA' DI ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI, IN VIGENZA DEL PERIODO DI EMERGENZA SANITARIA “COVID-19”
Con questo provvedimento il Sindaco ha contingentato l'accesso agli uffici comunali. In particolare di adottare a partire dalla data odierna, in via provvisoria e, comunque fino al 04/04/2020 compreso, e salvo diverse misure più restrittive che si rendesse necessario adottare in relazione all'evoluzione dell'emergenza da coronavirus, le seguenti misure di restrizione all'accesso agli uffici pubblici comunali, precisando che l'accesso per quanto possibile vada evitato, e, nei casi di necessità, urgenza e indifferibilità, debba comunque avvenire previo appuntamento telefonico che verrà dato negli orari di apertura al pubblico già vigenti, e nel numero massimo di una persona per ufficio con le modalità indicate nell'ordinanza. 
I numeri telefonici degli uffici sono inseriti nell'ordinanza che trovate nel menù dei provvedimenti delle autorità.

 

AVVISO DEL SINDACO SU COSA SI PUO' FARE E COSA NON SI PUO' FARE A SEGUITO DELL'EMANAZIONE DEL DPCM 09/03/2020.
Superato con l'emanazione del DPCM 11/03/2020.

 

DPCM 9 MARZO 2020 AD OGGETTO ULTERIORI DISPOSIZIONI ATTUATIVE DEL DECRETO-LEGGE 23 FEBBRAIO,N.6, RECANTE MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19, APPLICABILI SULL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE
Con questo provvedimento vengono estese le misure di contenimento all'Emergenza epidemiologica del virus COVID-19 all'intero territorio nazionale.
Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 10 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020.
Dalla data di efficacia delle disposizioni del presente decreto cessano di produrre effetti le misure di cui agli articoli 2 e 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 ove incompatibili con la disposizione dell’art. 1 del presente decreto.

L'efficacia del Decreto è stata prorogata al 13 aprile 2020 dal DPCM 01/04/2020.
 

CIRCOLARE PREFETTIZIA DEL 09/03/2020
Il Prefetto di Verona ha emesso in attuazione al DPCM 08/03/2020 la circolare ad oggetto "Polmonite da nuovo coronavirus COVID-19. DPCM dell'8 marzo 2020".

 

ORDINANZA N. 646 DEL CAPO DEL DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE
In data 08/03/2020 il Capo del dipartimento della Protezione Civile ha emesso apposita ordinanza ad oggetto "Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all'emergenza relativa al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili" facendo seguito al DPCM pari data che detta alcuni chiarimenti.

 

DPCM  8 MARZO 2020 "ULTERIORI DISPOSIZIONI ATTUATIVE DEL DECRETO-LEGGE 23 FEBBRAIO 2020, N. 6, RECANTE MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19".
Con questo provvedimento vengono dettate misure di contenimento e di prevenzione più ampie e più restrittive.
Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 le misure di cui all’art. 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 sono estese all’intero territorio nazionale con DPCM 9 marzo 2020.

Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data dell’8 marzo 2020 e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.
Dalla data di efficacia delle disposizioni del presente decreto cessano di produrre effetti i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo e 4 marzo 2020.

L'efficacia del Decreto è stata prorogata al 13 aprile 2020 dal DPCM 01/04/2020.
 

EMANATA LA CIRCOLARE PREFETTIZIA IN ATTUAZIONE AI VARI DECRETI EMESSI DAL GOVERNO

Superata dalla pubblicazione del DPCM 08/03/2020.
 

ULTERIORI   DISPOSIZIONI   ATTUATIVE   DEL   DECRETO-LEGGE   23   FEB-BRAIO  2020,  N.  6,  RECANTE  MISURE  URGENTI  IN  MATERIA  DI  CON-TENIMENTO E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19, APPLICABILI SULL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE (DPCM 04/03/2020)

Superato dalla pubblicazione del DPCM 08/03/2020.
 

MODALITA' TEMPORANEA DI ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI

Si comunica alla cittadinanza che in via precauzionale e per evitare assembramenti e contatti di persone, come previsto dal DPCM 01/03/2020, l’accesso a tutti gli uffici comunali sarà organizzato nel rispetto degli orari di apertura al pubblico, telefonando direttamente all’ufficio interessato.
L’ufficio interpellato provvederà ad agevolare l’accesso ed in numero massimo di una persona per ufficio.
Tale misura è stata adottata temporaneamente al fine di contingentare l'accesso al pubblico negli uffici comunali pur mantenendo attivi i servizi al pubblico.
I numeri telefonici sono reperibili in home page oppure nel menù di questa pagina.

 

L' AZIENDA ULSS 9 SCALIGERA HA ATTIVATO IL NUMERO VERDE

L'Azienda ULSS 9 Scaligera ha attivato, a supporto del numero nazionale e di quello regionale già operativi, il numero verde 800 93 66 66 per i cittadini residenti nella provincia di Verona. Gli operatori sono a disposizione per fornire informazioni sul coronavirus, indicazioni sui comportamenti da tenere e riferimenti utili ad affrontare eventuali dubbi. Il servizio, svolto dalla Centrale Operativa Territoriale dell'AULSS 9 in collaborazione con il Servizio di Igiene Sanità Pubblica, è contattabile dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 17.00, il sabato e la domenica dalle ore 9.00 alle 15.00.
 

ORDINANZA N. 27 DEL SINDACO - ATTIVAZIONE COC ( CENTRO OPERATIVO COMUNALE) E VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE - MISURE DI PREVENZIONE FINALIZZATE AD EVITARE IL DIFFONDERSI DEL COVID-19

In data 03/03/2020 con propria ordinanza il Sindaco ha attivato il Centro Operativo Comunale presso la sede comunale di Via Chopin, 3 a San Pietro in Cariano e contestualmente l'attivazione dei volontari di Protezione Civile per le attività che si rendano necessarie sul territorio a seguito dell'evento.
Tale ordinanza è stata integrata con provvedimento n. 28 del Sindaco in data 04/03/2020.
 

AVVISO ALLA CITTADINANZA DEL SINDACO
In data 03/03/2020 il Sindaco di San Pietro in Cariano ha emesso un comunicato relativamente ai casi di Coronavirus in isolamento fiduciario sul territorio provinciale e comunicati dalle Autorità dell'ULSS 9 Scaligera.
 

DECRETO LEGGE 2 MARZO 2020, N.9
E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge ad oggetto " Misure urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19."
 

CHIARIMENTI DELL'UFFICIO PER LO SPORT DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Superato dalla pubblicazione del DPCM 08/03/2020.
 

ULTERIORI DISPOSIZIONI ATTUATIVE DEL DECRETO-LEGGE 23 FEBBRAIO 2020, N. 6, RECANTE MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. (DPCM 01/03/2020)

Superato dalla pubblicazione del DPCM 08/03/2020.
 
 

ULTERIORI DISPOSIZIONI ATTUATIVE DEL DECRETO-LEGGE 23 FEBBRAIO 2020, N. 6, RECANTE MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. (DPCM 25/02/2020)

Superato dalla pubblicazione del DPCM 01/03/2020.
 

CHIARIMENTI APPLICATIVI IN MERITO ALL'ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE N. 1 DEL MINISTERO DELLA SALUTE, D'INTESA CON IL PRESIDENTE DELLA REGIONE DEL VENETO, RECANTE "MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID- 2019".

Superato dalla pubblicazione del DPCM 01/03/2020.

ATTENZIONE ALLE TRUFFE!
In questi giorni di emergenza, c’è un appello da tenere in considerazione, soprattutto nel caso di persone anziane o che vivono sole. Vengono infatti segnalati casi di tentativi di truffa con la scusa dell’emergenza coronavirus o Covid-19: telefonate e contatti, da parte di persone che si spacciano per operatori sanitari (sia di ospedali, Asl e pronto soccorso, sia di altre associazioni o realtà), che prendono appuntamento per presentarsi a domicilio, dicendo come motivo l’esigenza di effettuare il “tampone” (cioè piccoli prelievi per esami) oppure altri controlli, legati ai rischi del coronavirus, tipo la sanificazione dei luoghi. Come ricordano gli operatori sanitari, nessuno si propone per raggiungere le abitazioni ed effettuare questo servizio, che può invece essere eventualmente richiesto dalla popolazione contattando il numero unico 1500. Una conferma che questo genere di “sciacallaggio” approfitta anche dell’allarme sanitario e della psicosi legata questa forma simil-influenzale per cercare di compiere furti nelle case delle persone anziane e sole; ancora una volta, l’appello è di non cadere nella trappola e avvisare subito le forze dell’ordine.


PROVVEDIMENTI URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Di seguito tutti i provvedimenti adottati dalle autorità per il contenimento dell'emergenza Coronavirus.
  • Decreto Legge 23/02/2020, n.6, convertito in Legge 13 marzo 2020, n. 13
Questo provvedimento è stato quasi totalmente abrogato con la pubblicazione del Decreto - Legge n. 19 del 25 marzo 2020. Rimangono in vigore gli artt. 3 c.6-bis e 4.
  • D.P.C.M. 23/02/2020
Questo provvedimento è stato superato dall'emissione del DPCM 01/03/2020.
  • Ordinanza Regionale n. 1 del 23/02/2020
Questo provvedimento è stato superato dall'emissione del DPCM 01/03/2020.
  • Ordinanza del Sindaco n.2 del 23/02/2020
Questo provvedimento è stato superato dall'emissione dell'Ordinanza Regionale n.1
 

DIECI COMPORTAMENTI DA SEGUIRE
Nel menù a lato si può scaricare il volantino stilato dal Ministero della Salute con l'Istituto Superiore di Sanità contenente le indicazioni igienico sanitarie da seguire.
 

NUMERO VERDE REGIONALE

800462340. E’ questo il numero verde attivato dalla Regione Veneto per assistere e informare i cittadini sui comportamenti da tenere da parte delle persone che temono di essere entrate in contatto con virus.
La decisione è stata presa alla luce del fatto che numerose persone stanno chiamando il 118 per chiedere informazioni sull’infezione, per evitare il sovraccarico delle centrali operative, che può avere delle conseguenze sul soccorso a persone che hanno effettivamente necessità di un intervento immediato.
Si raccomanda peraltro di chiamare il 118 in caso di difficoltà respiratoria, per richiedere l’invio immediato di un’ambulanza.

Riassumendo le indicazioni impartite dalla Regione del Veneto:
  • Le persone che temono di essere entrate in contatto con soggetti infetti, ma che non hanno alcun sintomo o che presentano sintomi lievi come febbre e/o tosse senza difficoltà respiratoria, non devono chiamare il 118 e non devono recarsi in ospedale; devono rivolgersi al numero verde 800.46.23.40.
  • In caso di dubbi o sospetti chiamate il 1500, in caso di sintomi non andate in ospedale ma chiamate il 118!
  • Seguire costantemente i canali social regionali https://www.facebook.com/RegionedelVeneto e https://twitter.com/RegioneVeneto

La collaborazione dei cittadini è fondamentale per fronteggiare l'emergenza Coronavirus.
 

DICHIARAZIONE STATO DI EMERGENZA CORONAVIRUS
Il 31 gennaio 2020, il Consiglio dei Ministri dichiara lo stato di emergenza, per la durata di sei mesi, in conseguenza del rischio sanitario connesso all'infezione da Coronavirus.
 

torna all'inizio del contenuto